Segreto professionale dell’avvocato

Per legge, le avvocate e gli avvocati sono tenuti a essere indipendenti. Si concentrano pienamente sulla soluzione dei problemi dei loro clienti e non perseguono alcun interesse che possa essere contrario a quello della loro clientela.

Sulla base della posizione di fiducia rivestita dall’avvocato, tutte le informazioni relative ai suoi clienti sottostanno al segreto professionale della categoria, che obbliga le avvocate e gli avvocati non solo all’assoluta riservatezza, ma conferisce loro anche il diritto di rifiutarsi di dare informazioni ad autorità e terzi.

Il rapporto di fiducia che sussiste tra avvocata o avvocato e cliente è il presupposto ideale per una consulenza e per una rappresentanza ottimale del cliente stesso.

L’indipendenza, il segreto professionale e il rapporto di fiducia garantiscono che il cliente possa confidarsi senza riserve con il proprio legale.

verso l’alto